martedì 5 agosto 2014

Che faceva Dio prima della Creazione?

Una delle ragioni per le quali alcuni respingono la tesi creazionista di un “universo giovane” è che essa, in qualche modo “limiti” Dio. Dopo tutto, si chiedono, che faceva Dio per tutto quel tempo prima della creazione? Tempo? Ma di che “tempo” parlano? È come se fossero preoccupati che Dio non avesse nulla da fare!

Questa domanda, per altro, è priva di significato. Non importa, infatti, di quanto si vada indietro nel tempo, si avrebbe comunque una quantità infinita di tempo prima che Dio avesse cominciato a creare. Anche se l’universo fosse vecchio miliardi o triliardi di anni, ci si potrebbe porre la stessa domanda.

Di fatto, il tempo stesso è stato creato con l’universo. Il tempo è un’entità creata. Il primo versetto della Bibbia dice: “Nel principio Dio creò i cieli e la terra” (Genesi 1:1). Se analizziamo questo versetto vediamo come Dio abbia creato il tempo, lo spazio e la materia il primo giorno della settimana della Creazione. Nessuna di queste realtà avrebbe un’esistenza significativa senza l’altra. Dio ha creato l’universo spazio-massa-temporale. Lo spazio e la materia devono esistere nel tempo, ed il tempo esige, presuppone lo spazio e la materia. Il tempo ha significato solo se esistono entità fisiche e degli eventi accadono nel tempo. “Nel principio” è quando è cominciato il tempo! Il tempo non esisteva prima che fosse creato!

Non esiste alcun “prima” che Dio avesse creato. Non esisteva neppure il “nulla”: c’era Dio che abitava l’eternità. Tutto questo noi, come umani, creature limitate, non lo possiamo veramente comprendere. Ecco perché la Bibbia mette in chiaro come vi sia sempre un aspetto di “fede” nella nostra comprensione di Dio.

Ora, la fede biblica non è contro la ragione, ma vi sono cose che vanno oltre la nostra capacità di comprendere. “Senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo cercano” (Ebrei 11:6).

Nel Salmo 90:2 leggiamo: “Prima che i monti fossero nati e che tu avessi formato la terra e l'universo, anzi, da eternità in eternità, tu sei Dio”.

Che cosa c’era, dunque, “prima” della creazione? Dio, che “è” di eternità in eternità - Dio abita l’eternità.

Ricordate che cosa Dio aveva detto a Mosè quando Dio gli aveva chiesto di mettersi alla testa di Israele e condurlo fuori dall’oppressione in Egitto: “Dio disse a Mosè: «Io sono colui che sono». Poi disse: «Dirai così ai figli d'Israele: "l'IO SONO mi ha mandato da voi"» (Esodo 3:14).

Dio è il grande IO SONO. Egli esiste nell’eternità. Egli non è stato creato.

In Apocalisse 1:8 leggiamo: “Io sono l'alfa e l'omega», dice il Signore Dio, «colui che è, che era e che viene, l'Onnipotente”.

2 commenti:

  1. Non esiste alcun “prima” che Dio avesse creato. Non esisteva neppure il “nulla”: c’era Dio che abitava l’eternità. Tutto questo noi, come umani, creature limitate, non lo possiamo veramente comprendere. Ecco perché la Bibbia mette in chiaro come vi sia sempre un aspetto di “fede” nella nostra comprensione di Dio.

    RispondiElimina
  2. Ma oltre la fede, che ci chiede di credere laddove l'essere umano non può comprendere, ci sono le ipotesi, le tesi di illustri scienziati che propongono le più svariate e stravaganti teorie. Da parte mia penso che al momento la "panspermia" sia l'unica spiegazione più razionale. Veniamo da dove la potenza di Dio è esplosa riversando nell'immensità dell'universo i suoi semi che hanno attecchito dove c'era un ambiente idoneo allo sviluppo di un'esistenza che noi chiamiamo vita. Che Dio sia un'entità suprema è fuori dubbio perchè lo immaginiamo intelligentissimo ed ancora al di sopra della nostra portata. Potrebbe essere anche un pianeta simile alla terra dove gli abitanti abbiano raggiunto un'evoluzione inimmagginabile per noi umani e che ad un certo punto, a causa di un disastro procurato o naturale si siano estinti. Un 'esplosione immane distrugge questo pianeta (big bang) e tutto viene polverizzato in un attimo. Tutto quello che resta non sono altro che piccolissimi batteri ed elementi chimici che vagano per lo spazio da miliardi di anni. Un po' come potrebbe accadere sulla nostar terra alla fine dei suoi giorni!

    RispondiElimina