giovedì 7 aprile 2011

Se fosse possibile!

"Se quei giorni non fossero stati abbreviati, nessuno scamperebbe; ma, a motivo degli eletti, quei giorni saranno abbreviati. Allora, se qualcuno vi dice: "Il Cristo è qui", oppure: "È là", non lo credete; perché sorgeranno falsi cristi e falsi profeti, e faranno grandi segni e prodigi da sedurre, se fosse possibile, anche gli eletti. Ecco, ve l'ho predetto" (Matteo 24:22-25).

Grazie a Dio, la frase "se fosse possibile" in Matteo 22:24 esprime in modo inequivocabile che non è possibile per gli eletti essere ingannati da falsi cristi e da falsi profeti. Può eventualmente avvenire temporaneamente per disavvedutezza, ma prima o poi essi si rendono conto degli inganni ai quali sono stati sottoposti, delle trappole che hanno loro tese, e se ne tengono lontani. Dio, infatti, si assicura che coloro che Egli ha affidato a Cristo perché siano salvati, siano preservati dagli inganni, quand'anche attorno a loro molti si lasciassero sedurre dalle menzogne.

Più il tempo passa e maggiormente vedo come LA SOLA ragione per la quale noi potremmo mai essere preservati dagli abbondanti inganni che anche oggi pullulano nel "mondo cristiano" non è perché noi si sia "furbi" e che quindi "non ci caschiamo", ma per la sovrana elezione e misericordia di Dio che ci preserva e che non permetterà a niente ed a nessuno che la Sua opera sia frustrata. "E ho questa fiducia: che colui che ha cominciato in voi un'opera buona, la condurrà a compimento fino al giorno di Cristo Gesù" (Filippesi 1:6).

C'è anche l'altra faccia della medaglia. A proposito degli altri, la Parola dice: "Perciò Dio manda loro una potenza d'errore perché credano alla menzogna" (2 Tessalonicesi 2:11).

Nessun commento:

Posta un commento