mercoledì 13 aprile 2016

L'unica fonte di conoscenza di ciò che crediamo

La Riforma protestante non ha inventato nulla di nuovo affermando il principio del Sola Scriptura (Solo la Scrittura), ma ha ribadito, richiamandone alla coerenza, che cosa già era affermato anticamente dal Credo di Nicea e che era ed è recitato regolarmente in ogni celebrazione liturgica e da ogni cristiano. Le Sacre Scritture nella loro completezza sono la sola fonte della nostra fede di cristiani.

1. Il Credo di Nicea afferma che la conoscenza che abbiamo di Dio è "SECONDO LE SCRITTURE".

2. Il Credo di Nicea dice che nessun uomo è l'autore delle Scritture, ma che Dio stesso ne è l'autore, perché è stato lo Spirito Santo a parlare "PER MEZZO DEI PROFETI".

3. Il Credo niceno dice che possoiamo conoscere che le Scritture rendono veracemente testimonianza al riguardo del Dio invisibile perché Dio stesso ha autenticato quel che dicono sul visibile agendo nella storia, particolarmente attraverso la persona di Gesù Cristo.

4. Il Credo niceno dice che la verità di ciò che la Chiesa dichiara è subordinato a ciò che Dio ha espresso direttamente nelle Sacre Scritture.

Contrariamente a ciò che presuppongono ed afferma il Liberalismo teologico, la Riforma non ha dichiarato nulla di nuovo al riguardo delle Scritture. Essa ha ristabilito la dottrina essenziale che le Scritture parlano con le parole stesse di Dio, che esse sole sono autentiche, autorevoli e complete.
Crediamo in un solo Dio, Padre onnipotente, creatore del cielo e della terra, di tutte le visibili e di quelle invisibili.
E in un solo Signore Gesù Cristo,figlio unigenito di Dio, generato dal Padre prima di tutti i secoli,luce da luce, Dio vero da Dio vero; generato, non creato, della stessa sostanza del Padre, per mezzo del quale sono state fatte tutte le cose. Per noi uomini e per la nostra salvezza discese dal cielo, prese carne dallo Spirito Santo e da Maria vergine, e divenne uomo. Fu crocifisso per noi sotto Ponzio Pilato ,fu sepolto e risuscitò il terzo giorno secondo le Scritture, salì al cielo, si sedette alla destra del Padre; verrà nuovamente nella gloria per giudicare i vivi e i morti, e il suo regno non avrà fine. 
Crediamo anche nello Spirito Santo, che è signore e dà vita, che procede dal Padre e dal Figlio; che col Padre e col Figlio deve essere adorato e glorificato, ed ha parlato per mezzo dei profeti. Crediamo la Chiesa una, santa, cattolica e apostolica. Crediamo un solo battesimo per la remissione dei peccati, e aspettiamo la risurrezione dei morti, e la vita nel secolo futuro. Amen.

Nessun commento:

Posta un commento