lunedì 3 agosto 2009

Verità gemelle

Verità gemelle

Meravigliose nella rivelazione della verità, le Sacre Scritture insegnano verità gemelle: la sovranità di Dio e la responsabilità umana. A volte le troviamo fianco a fianco nello stesso versetto. Più spesso le vediamo una alla volta, come le due facce d'una stessa medaglia. Allo stesso modo Dio ha intessuto assieme queste due profonde verità, che sembrano contraddittorie, in modo misterioso. Dio concede sovranamente la salvezza ad individui specifici, eppure siamo responsabili nel credere per la nostra salvezza.


La sovranità di Dio
"Tutti quelli che il Padre mi dà verranno a me" (Giovanni 6:37).
"Per questo vi ho detto che nessuno può venire a me, se non gli è dato dal Padre" (Giovanni 6:65).

La responsabilità umana
"Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; ravvedetevi e credete al vangelo" (Marco 1:15).
"Colui che viene a me, non lo caccerò fuori" (Giovanni 6:37).

Sovranità di Dio e responsabilità umana nella stessa frase
"Adoperatevi al compimento della vostra salvezza con timore e tremore;
infatti è Dio che produce in voi il volere e l'agire, secondo il suo disegno benevolo"
(Filippesi 2:12-13).

La sola supplica dell'umanità: "O Dio, abbi pietà di me, peccatore!" (Luca 28:13).

La volontà rivelata di Dio
Cristo indica Sé stesso come unica porta attraverso la quale si accede a Dio.
Non dobbiamo cercare di scoprire se siamo stati predestinati oppure no:
dobbiamo solo andare a Cristo con fede.

La volontà nascosta di Dio
Una volta che siamo parte della chiesa dei peccatori salvati dalla grazia abilitante
noi comprendiamo di essere stati eletti dall'eternità
e rispondiamo a questa consapevolezza
con espressioni di gratitudine e di adorazione.

Nessun commento:

Posta un commento