sabato 26 gennaio 2013

L'importanza del discernimento biblico

Che cos'è il discernimento biblico e perché è importante? Nella sua definizione più semplice il discernimento non è nulla di più che la capacità di distinguere la verità dall'errore, ciò che è giusto da ciò che è sbagliato. Il discernimento è il procedimento mediante il quale si operano attente distinzioni nel nostro pensiero al riguardo della verità. In altre parole, la capacità di pensare con discernimento è sinonimo con la capacità di pensare in maniera biblica.

1 Tessalonicesi 5:21-22 insegna che è responsabilità di ogni cristiano avere uno spirito di discernimento: "Esaminate ogni cosa e ritenete il bene; astenetevi da ogni specie di male". L'apostolo Giovanni dà un avvertimento simile quando scrive: "Carissimi, non crediate a ogni spirito, ma provate gli spiriti per sapere se sono da Dio; perché molti falsi profeti sono sorti nel mondo" (1 Giovanni 4:1). Secondo il Nuovo Testamento, il discernimento non è un optional nella vita del cristiano - è un requisito di base.

La chiave per vivere una vita che non faccia compromessi si trova nella capacità di esercitare discernimento in ogni area della propria vita. Se non si riesce a distinguere fra verità ed errore ci si espone ad ogni falso insegnamento. Falso insegnamento poi conduce ad un modo di pensare non biblico e questo scaturisce in una vita infruttuosa e disubbidiente - ricetta certa del compromesso.

Il discernimento, purtroppo, è un'area dove molti cristiani inciampano. Essi manifestano scarsa capacità di valutare le cose che sono loro insegnate rispetto al criterio infallibile della Parola di Dio, ed essi, senza rendersene conto, si lasciano coinvolgere in ogni sorta di decisioni e comportamenti infedeli all'insegnamento biblico. In breve, essi non sono muniti delle necessarie risorse per prendere posizione con decisione contro i violenti attacchi del pensiero e dei comportamenti incoerenti con l'insegnamento biblico che devono affrontare costantemente ogni giorno.

Il discernimento interseca la vita del cristiano ad ogni punto, e la Parola di Dio ci fornisce il discernimento che ci è necessario per ogni questione della vita. Secondo l'apostolo Pietro: "La sua potenza divina ci ha donato tutto ciò che riguarda la vita e la pietà mediante la conoscenza di colui che ci ha chiamati con la propria gloria e virtù" (2 Pietro 1:3). E' "mediante la Sua conoscenza" che ci è stato dato tutto ciò che ci è necessario per vivere una vita cristiana in questo mondo decaduto. In quale altro modo, infatti, potremmo avere vera conoscenza di Dio se non attraverso le pagine della Sua Parola, la Bibbia? Infatti, Pietro prosegue e dice che tale conoscenza proviene da Dio che ci accorda "le sue preziose e grandissime promesse" (2 Pietro 1:4).

Il discernimento - la capacità di pensare secondo criteri biblici in ogni area della vita - è indispensabile ad una vita che non scenda a compromessi. E' obbligatorio per il cristiano avvalersi del discernimento che Dio ci ha fornito nella Sua preziosa verità. Senza di esso, i cristiani corrono il rischio di essere "come bambini sballottati e portati qua e là da ogni vento di dottrina per la frode degli uomini, per l'astuzia loro nelle arti seduttrici dell'errore" (Efesini 4:14).

Nessun commento:

Posta un commento