sabato 17 maggio 2014

Il coraggio dell'esclusivismo biblico

Anche nel contesto del moderno relativismo, dove si afferma (e si impone di pensare) che tutte le vie portino a Dio, abbiamo il dovere e la responsabilità di affermare e di testimoniare senza alcuna ambiguità o timore, che solo Gesù Cristo, quello annunciato dalle Sacre Scritture, è la via, la verità e la vita. È l’argomento che ci propone il testo biblico propostoci questa settimana (Giovanni 14:1-12) e che trattiamo nella seguente riflessione. http://riforma.net/index.php?title=Studi_biblici/Giovanni_14:1-12

Nessun commento:

Posta un commento