giovedì 29 maggio 2014

La completa sovranità di Dio in un solo versetto

Ogni pagina delle Sacre Scritture rende testimonianza alla dottrina dell'assoluta sovranità di Dio su tutto e su tutti. Ciononostante, vi sono cristiani che non lo vedono o che, pur vedendolo (nei chiari termini in cui ce ne parla la Bibbia), non riescono ad accettarlo e ricorrono ad ogni sorta di sofismi pur di attribuire all'uomo almeno un poco di sovranità e di gloria, non sopportando che Dio sia Dio!

L’intera Bibbia è rivelazione di Dio nella Sua suprema sovranità. Dio fa ciò che vuole, quando vuole, nel modo che vuole, senza dover chiederne il permesso ad alcuno.

Egli è “colui che compie ogni cosa secondo la decisione della propria volontà” (Efesini 1:11). Il Salmo 115:3 lo afferma in questo modo: “Il nostro Dio è nei cieli: egli fa tutto ciò che gli piace”. Il Salmo 135:6 dice: “Il SIGNORE fa tutto ciò che gli piace, in cielo e in terra, nei mari e in tutti gli oceani”. Dio è sovrano: Egli ha pieno controllo su ogni cosa.

Se mi dovessero chiede di mostrare la sovranità di Dio citando un solo versetto della Bibbia, probabilmente indicherei Romani 11:36. Da Romani 8:28 fino alla fine del capitolo 11, l’apostolo Paolo descrive la supremazia, maestà e sovranità di Dio in termini incontrovertibili. Eppure Paolo non è solo un teologo della mente, ma anche un teologo del cuore, e quindi la sua alta teologia diventa culto, dossologia, quando, sotto l’ispirazione dello Spirito Santo, esclama:

“Oh, profondità della ricchezza, della sapienza e della scienza di Dio! Quanto inscrutabili sono i suoi giudizi e ininvestigabili le sue vie! Infatti «chi ha conosciuto il pensiero del Signore? O chi è stato suo consigliere? O chi gli ha dato qualcosa per primo, sì da riceverne il contraccambio?». Perché da lui, per mezzo di lui e per lui sono tutte le cose. A lui sia la gloria in eterno. Amen”.

Tutto è da Lui. Dietro tutti i piani escogitati sia da uomini che da topi, sta Jahvè, sovrano e maestoso nel Suo regale splendore. Tutto è da Lui. Come afferma la Confessione di fede di Westminster: “Dio ha ordinato dall'eternità, secondo il sapientissimo e santissimo consiglio della Sua propria volontà, in modo libero ed immutabile, tutte le cose che sarebbero avvenute. Tuttavia, ciò non implica affatto che Dio sia autore del peccato, né che in questo modo Egli forzi la volontà delle creature, o che sia tolta la libertà o contingenza delle cause secondarie. Tutto ciò, al contrario, viene stabilito” (3:1) [1]. È stato scritto molto per spiegare queste parole della Confessione, ma non c’è assolutamente alcun dubbio su ciò che dice il testo e che cosa intende quando lo dice. Tutte le cose sono da Lui.

Tutto è per mezzo di Lui. Nel testo di Romani leggiamo poi che tutto è “per mezzo di Lui”. Tutte le cose esistono mediante la Sua attività ed attraverso l’efficacia della Sua potenza. Gesù rivela che: “Due passeri non si vendono per un soldo? Eppure non ne cade uno solo in terra senza il volere del Padre vostro” (Matteo 10:29). Anche quando si parla di fatti apparentemente banali (come un passero che cade a terra), questo avviene solo a causa della volontà del Padre.

Tutto è per Lui. Egli è lo scopo, la finalità, di ogni cosa. Tutte le cose esistono per Lui. Al di fuori da Lui non si può trovare altro scopo.

Ogni cosa è DA LUI, ogni cosa è PER MEZZO DI LUI, ogni cosa è PER LUI. Anche se una sola di queste affermazioni non fosse vera, alllora non saremmo in grado di dire: “A Lui sia la gloria in eterno. Amen”. Se tutto non fosse da Lui, allora non tutta la gloria Gli dovrebbe essere data. Se non ogni cosa è attraverso di Lui, Dio non dovrebbe essere glorificato come il proposito di ogni cosa. Dato che però tutte queste cose sono vere, da Lui, per mezzo di Lui e per Lui sono tutte le cose, e a Lui va la gloria per sempre.

Quando Paolo scrive queste parole di Sovranità suprema, egli conclude con la parola “Amen”, che vuol dire “Questo è vero” o “così sia”.

Quando incontrate queste parole, qual è la risposta del vostro cuore e della vostra mente? Coloro che abbracciano la Bibbia come Parola di Dio, non hanno altra alternativa che prostrarsi di fronte a questo Dio sovrano ed umilmente aggiungervi il loro: Amen - questo è vero, così sia.

“Dda lui, per mezzo di lui e per lui sono tutte le cose. A lui sia la gloria in eterno. Amen” (Romani 11:36).
Nota


English version in: http://effectualgrace.com/2014/05/28/complete-sovereignty-in-one-verse/

Nessun commento:

Posta un commento