mercoledì 14 luglio 2010

Obiettivo: lo smantellamento della Riforma

Sono stato ieri a vedere uno dei nuovi santuari cattolici-romani dell'Inghilterra che stanno riaprendo in questo paese. E' un antico monastero carmelitano del 1300 che era stato chiuso al tempo della Riforma (con l'atto di dissoluzione dei monasteri) e destinato ad altro uso, e che è tornato in funzione solo nel XX secolo! Centro di pellegrinaggi, è stato fornito del solito armamentario di statue religiose e persino della teca delle reliquie di non so quale santo (per inginocchiarsi davanti e da baciare). La propaganda per arruolare nuovi frati e membri degli ordini terziari è di questo tenore: "Se per te i dieci comandamenti non sono abbastanza e vuoi fare di più, diventa frate o suora etc.". Il centro è pure pubblicizzato come "centro di spiritualità" per tutte le religioni (ho visto persino girare un monaco buddista). Naturalmente non nego che possano fare tutto questo in piena libertà e non approvo i metodi radicali di riforma di Enrico VIII. Osservo solo come  tutto questo  contribuisca al clima generalizzato di oscuramento dell'Evangelo biblico e di apostasia. Mentre la maggior parte delle chiese inglesi (di ogni denominazione, quelle in cui non regna il liberalismo) è partito per la tangente con il carismaticismo alienante (che sembra avere molto successo) chi è rimasto a predicare l'Evangelo autentico se non una timorosa minoranza di cristiani che vogliono rimanere fedeli ai principi della Riforma e che spesso si chiudono in sé stessi? Poveri noi.

PS. Se qualcuno non vede quanto sia assurdo affermare: "Se per te i dieci comandamenti non sono abbastanza e vuoi fare di più..." glielo posso spiegare a parte.

Nessun commento:

Posta un commento