mercoledì 11 luglio 2012

Lavati, santificati e giustificati (sacramenti, 12)

" E tali eravate alcuni di voi; ma siete stati lavati, siete stati santificati, siete stati giustificati nel nome del Signore Gesù Cristo e mediante lo Spirito del nostro Dio" (1 Corinzi 6:11.
"Perché allora lo Spirito Santo chiama il battesimo lavacro della nuova nascita e purificazione dei peccati?  Dio parla in questo modo non senza una profonda ragione, poiché non solo vuole insegnarci con questo che, come la spor­cizia del corpo è tolta dall'acqua, così i nostri peccati lo sono dal sangue e dallo Spirito di Dio, ma soprattutto vuole assicurarci, con questo pegno e segno divino, che non siamo veramente lavati spiritualmente dai nostri peccati così come lo siamo corporalmente mediante l'acqua" (Catechismo di Heidelberg, D/R 73).
Alcune tradizioni teologiche sostengono il concetto di rigenerazione battesimale (vedi nota 1), l'idea che tutti i battezzati, in virtù del rito del battesimo, riceverebbero un nuovo cuore per Dio. Questo nuovo cuore lo si perderebbe più tardi a causa dell'impenitenza. Queste tradizioni, ciononostante insegnano che, nel battesimo, Dio concederebbe sempre un nuovo cuore. Altre tradizioni teologiche commettono l'errore opposto, considerando semplicemente il Battesimo come una testimonianza pubblica del nostro impegno verso Gesù. Secondo quest'ultima concezione, Dio non farebbe realmente una promessa e lo Spirito Santo non si muoverebbe a confermare la nostra fede. Al contrario, il Battesimo manifesterebbe solo la nostra intenzione di servire Cristo, la nostra decisione di confidare in Gesù solo per essere salvati. 

I teologi riformati non riconoscono né insegnano queste concezioni estreme. Il rito del Battesimo non causa la nostra rigenerazione. Nessuna persona battezzata può pretendere, per il solo fatto di essere stata battezzata, un diritto alla grazia di Dio, solo perché è stata aspersa, immersa o altrimenti lavata con acqua nel Nome del Padre, e del Figlio e dello Spirito Santo. Un nuovo cuore è dono soltanto dello Spirito Santo (Giovanni 3:3-5), ed Egli non rigenera ogni membro battezzato della chiesa visibile. Eppure, questo non spoglia il battesimo di autentico potere e significato. La certa promessa del Signore che Egli redime tutti coloro che si ravvedono dai loro peccati e credono in Cristo soltanto è veicolata, senza eccezione, verso tutti coloro che sono battezzati. "Perché per voi è la promessa, per i vostri figli, e per tutti quelli che sono lontani, per quanti il Signore, nostro Dio, ne chiamerà" (Atti 2:39). Dio realmente fa uso del Battesimo per rassicurare gli eletti, per sostenere la loro fede e per accogliergli nella Sua chiesa. Tutto questo non ha a che fare con la rigenerazione battesimale, perché la promessa nel Battesimo, come tutta la Parola di Dio, pure ha il potere di indurire i cuori di coloro che la respingono,. Noi non riusciamo pienamente a spiegare in che modo Dio faccia uso del Battesimo per benedire il Suo popolo. Il sacramento del Battesimo, però, indubbiamente veicola agli eletti veri benefici spirituali.

La Scrittura non teme di parlare in questo modo del Battesimo, come spiega il Catechismo di Heidelberg (D/R 73). Il testo biblico dal quale siamo partiti oggi, è uno dei molti in cui la Bibbia fa uso del linguaggio battesimale rendendolo quasi sinonimo con la salvezza.  La Scrittura fa questo, ci dice il Catechismo, perché Dio, nel Battesimo, vuole fornirci una rassicurazione spirituale di ciò che Egli opera nel cuore di tutti coloro che confidano in Cristo. Nessuno viene salvato semplicemente attraverso l'acqua del Battesimo, ma tutti coloro che sono salvati hanno fatto esperienza della grazia di Dio nel loro battesimo.

Dio veicola la Sua grazia verso di noi attraverso la predicazione della Parola ed i sacramenti: è così che non dobbiamo mai pensare al Battesimo ed alla Santa Cena come semplici riti. Non comprendiamo del tutto ciò che accade nel Battesimo, ma chi mai potrebbe comprendere tutte le sfaccettature dell'opera di Dio? Possiamo però attenderci che lo Spirito Santo ci benedica in modo speciale aiutandoci nella nostra crescita cristiana. Se tu sei un cristiano, lo Spirito opera in te quando testimoni al battesimo di altri.

Note

1. Cattolici e ortodossi credono nella cosiddetta "rigenerazione battesimale", cioè che coloro che si battezzano per la salvezza credendo in Cristo morto e risuscitato sono liberati dal peccato originale e rigenerati come figli di Dio; entrano a far parte della Chiesa, che è la comunità dei credenti in Cristo. Non così i protestanti che considerano il battesimo solo come un segno esteriore indicante la rigenerazione che è avvenuta o che avverrà nel credente consapevole.

Nessun commento:

Posta un commento